In politica le cose non capitano per caso. Non cadono dall’alto come stazioni spaziali cinesi. In politica ad ogni azione corrisponde una conseguenza. Si può fare gli struzzi, si può raccontare che quanto stia capitando sia frutto di strane congiunzioni astrali, ed a volte è proprio così, perché la realtà è complessa ed ingarbugliata, ma più spesso chi parla di imprevedibilità delle cose lo fa per evitare gli vengano addebitate precise responsabilità politiche a determinate scelte. Poi ci sono quelli che, soprattutto di questi tempi, attribuiscono a delle precise conseguenze cause farlocche, con scopi pacchianamente autoassolutori.

Il popolo, quello che finalmente ha potuto votare – dopo che per anni l’Europa, l’Fmi, i Poteri Forti, il Bilderberg e i guatemaltechi ce lo impedivano -, inizia a rumoreggiare. Non è contento di vedere questi stucchevoli balletti e, in massima parte, ha individuato il problema: la legge elettorale. Studiata apposta per impaludare il Parlamento. Ovviamente spiegare che il Rosatellum non ha particolari responsabilità (né pregi), è inutile. Ci sono precisi studi e simulazioni al riguardo, ma leggere costa fatica. Meglio ripetere a pappagallo “piove, governo ladro”. Sicuramente le massonerie di Palazzo hanno preparato il trappolone.

Ovviamente non è colpa della legge elettorale, ma dell’assetto istituzionale. Dell’impossibilità di assegnare un premio di maggioranza, perché incostituzionale.    …continua

Commenta

  • Perchè poi, Signori e Signore (non si dice più signoresse), io di politica non ne capisco più e chiacchiero da bar. Fecero una legge elettorale come il superenalotto, che non vinceva nessuno, e nessuno ha vinto; quindi ora dovrebbero essere tutti contenti. Dei cinque stelle, ciò che si sa è che sono per il reddito   …continua

  • Secondo Marshall McLuhan il medium è il messaggio, ovvero esiste un condizionamento determinato del mezzo tecnologico usato per veicolare il messaggio stesso, indipendentemente dalla sua qualità. La struttura stessa del medium fa sì che il messaggio si organizzi secondo precisi criteri. Tutto questo mentre non c’era ancora Twitter a confermarlo, e nemmeno Internet. Negli anni   …continua

  • Pronuncia sempre con riverenza questo nome – maestro – che dopo quello di padre, è il più nobile, il più dolce nome che possa dare un uomo a un altro uomo. Edmondo De Amicis Scivola pian piano, ed in silenzio, nel passato, la bella Italia del tempo che fu. Le tre note meste della campana hanno suonato oggi per Wanda Conte, “maestra” per più di sessant’anni, insieme a   …continua


  • Cose e persone presentano tutte due note, l’una «distintiva», l’altra puramente «cosale». Di questa seconda si occupa ad es. chi vende dei prodotti genericamente ‘alimentari’,   …continua

  • Un libro sogna. Il libro è l’unico oggetto inanimato che possa avere sogni. Ennio Flaiano Nella mia  schizofrenica adolescenza, tra monache francesi e licei occupati,   …continua

  • “Reach out and touch faith Your own Personal Jesus Someone to hear your prayers Someone who cares Your own Personal Jesus”Depeche Mode La deriva è   …continua

  • “Retrouver notre liberté et la maîtrise de notre destin en restituant au peuple français sa souveraineté (monétaire, législative, territoriale, économique). Pour cela, une négociation sera   …continua

  • L’intervento in Siria, la bomba in Afghanistan e, soprattutto, l’escalation della crisi con Pyongyang, dimostrano che i timori di molti per l’arrivo al potere di   …continua

  • “Per fare ciò che si vuole bisogna nascere o re o stupidi”Lucio Amneo Seneca In fondo, seduto sul trono, non l’avevamo mai visto. Parlo, naturalmente,   …continua

  • L’estate è stata ricordevole. La scatola che ci contiene e imprigiona sta chiudendosi. Moscerini a miliardi, più di 7 miliardi di cervelli, ai quali sta   …continua